Blog, cronaca, notizie, sport e appuntamenti in Val di Susa e dintorni : Pragelato : Cronaca

Il Club Med pronto ad investire tra Pragelato e Cesana Torinese

Un investimento previsto di circa 100 milioni di euro e 450 posti di lavoro
Pragelato
Il Club Med pronto ad investire tra Pragelato e Cesana Torinese
Potenziare l’offerta legata alla Montagna in Piemonte attraverso l’ampliamento del Club Med Pragelato-Vialattea e la realizzazione di un nuovo Resort a Cesana San Sicario. Il tutto con un investimento previsto di circa 100 milioni di euro. Questo il messaggio, forte e chiaro, lanciato da Henri Giscard d’Estaing, Presidente Direttore Generale di Club Méditerranée, diffuso martedì 10 maggio nel corso di una conferenza stampa organizzata a Pragelato dalla multinazionale leader nel turismo di alta gamma.

Messaggio ricevuto dal Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, seduto in prima fila assieme a sindaci ed amministratori di Regione e Città Metropolitana e dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea. Chiamparino ha fissato in 430 giorni, a partire dalla presentazione dei progetti, l’iter burocratico per assolvere a tutte le procedure di autorizzazione. Si ricorrerà allo strumento dello sportello unico attività produttive. Questo per accelerare al massimo le tempistiche da parte della pubblica amministrazione. Un termine stabilito grazie al lavoro di squadra che ha coinvolto Regione, Città metropolitana di Torino, Fondazione XX Marzo e l’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea.

Chiamparino si è detto anche tutto sommato tranquillo sul tema “impatto ambientale” con particolare riferimento all’eventuale nascita di un nuovo Resort a Cesana San Sicario. In effetti l’area, già fortemente compromessa dagli impianti olimpici di bob, slittino e skeleton, rischia di diventare una cattedrale deserta in mezzo alle alpi. Un intervento importante di questo livello, ovviamente condiviso e supervisionato, non può che migliorare la situazione attuale. Inoltre l’idea del Club Med rappresenta anche una preziosa opportunità di impiego abbinata al recupero di un’area.

Nello specifico il Club Med, che 4 anni fa è tornato in Vialattea investendo nel Resort di Pragelato, alla luce degli ottimi riscontri avuti dalla sua clientela internazionale di alta gamma, è pronto a rilanciare ed a raddoppiare la posta. Per l’inverno 2018 ha in programma di ampliare il Resort di Pragelato con 105 nuove camere (pari a 210 posti letto) nonché quello di alcune parti comuni. Sta inoltre studiando la realizzazione di un nuovo Resort a Cesana San Sicario da 1.000 posti letto.

Il tutto genererà 400 nuovi posti di lavoro a Cesana San Sicario ed altri 50 a Pragelato. Numeri in aumento anche in termini di indotto, cifre importanti per l’economia del territorio e della Regione anche in fase di realizzazione dei cantieri.

Un riconoscimento importante sia per il comprensorio sciistico della Vialattea che per il territorio dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea che diventerebbe l’unica destinazione alpina in Italia ad ospitare due resort internazionali di alta gamma del Club Med.

Soddisfatto Valter Marin, Presidente della Fondazione XX Marzo. "L'annuncio del Presidente Chiamparino - spiega Marin - relativo ai tempi per la valutazione del progetto di un secondo resort a Cesana Torinese è da considerarsi un bel passo avanti. Siamo soddisfatti come Fondazione XX Marzo perché un bellissimo sito olimpico, la pista di bob di Cesana, da un problema può diventare una grande opportunità di rilancio. Bisogna lavorare in modo serio non mollare per fare in modo che i tempi della progettazione come quelli degli accordi contrattuali vadano avanti affinché nel 2017 possa partire il cantiere. Come Presidente dell'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea posso dire che oggi è venuta fuori una squadra affiatata di sei sindaci, in rappresentanza di altrettanti territori, che hanno lavorato in modo convinto, appassionato ed assieme alle istituzioni, Regione Piemonte e Città Metropolitana di Torino in primis. Tutti con l'obiettivo di conseguire un risultato importante per il futuro dell'area. L'inizio è positivo: speriamo di arrivare presto e bene alla conclusione. L'implementazione di Pragelato significa che l'investimento fatto qui ha dato buone soddisfazioni al Club Med ed alla sua clientela. La progettazione di un nuovo resort a Cesana Torinese evidenzia come il comprensorio sciistico della Vialattea ed il territorio dell'Unione abbiano una grande valenza turistica ed ambientale riconosciuta in ambito mondiale".

Ci tenevamo moltissimo – spiega Monica Berton, Sindaco di Pragelato - alla scelta del luogo per la presentazione di questi nuovi importanti progetti Club Med per il futuro prossimo. Come sindaco dell'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea sono molto felice che il Club Med abbia deciso di investire nuove forze e nuove e rilevanti risorse sulle nostre montagne e doppiamente felice, come sindaco di Pragelato, che si progetti un'estensione del villaggio di Pragelato Vialattea che prevedrà anche l'implementazione di altri cinquanta posti di lavoro nel resort di Pragelato oltre che un ulteriore sviluppo del turismo internazionale. Il progetto riguarderà la realizzazione di 105 nuove camere per un totale di 210 posti letto oltre ad un'estensione dei servizi.

Dopo avere valutato e condiviso con la popolazione – afferma Lorenzo Colomb, Sindaco di Cesana Torinese - che non esistevano le condizioni per dare un futuro alla pista di bob di San Sicario è iniziato un momento veramente difficile. Oltre al problema ambientale, l’impianto è stato oggetto di svariati saccheggi accelerando il triste cammino verso il degrado. Una storia gloriosa, iniziata con il blasone dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, da uno sviluppo negativo oggi sembra indirizzata ad un lieto fine. Il territorio dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea ha saputo reagire in maniera compatta. Assieme ai colleghi sindaci abbiamo fatto sistema lavorando in maniera sinergica con Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Fondazione XX Marzo. La proposta del Club Med rappresenta un’opportunità da non perdere non solo per la riqualificazione dell’area olimpica di Cesana San Sicario ma anche per un’importante crescita come destinazione turistica dell’intera area della Vialattea. Senza poi dimenticare la creazione di nuovi posti di lavoro e la grande ricaduta economica sull’intero territorio.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Inserisci la tua email
Pragelato
15/06/2017 - Pragelato: il battesimo della Fionda Umana
31/05/2017 - Pulizie primaverili a Pragelato
02/05/2017 - Pragelato: arriva la Dryland Race
19/04/2016 - La biblioteca di Pragelato trasloca
Pragelato - Cronaca
18/11/2015 - Racchettinvalle torna a Pragelato
21/07/2015 - Miss Mucca 2015
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti