Blog, cronaca, notizie, sport e appuntamenti in Val di Susa e dintorni : Sestriere : Cronaca

Caccia al lupo in Val Susa

Dopo gli attacchi dei lupi agli alpeggi di Borgata Sestriere registrati nello scorso weekend gli agricoltori chiedono un intervento degli Enti regionali e nazionali per tutelare sia i lupi che il loro lavoro
Sestriere
Caccia al lupo in Val Susa
Negli ultimi anni la frequentazione dei lupi sulle nostre montagne è decisamente cambiata, con un incremento deciso degli avvistamenti anche in zone inusuali, come il giovane esemplare avvistato ad Airasca nella primavera, oltre che un incremento degli attacchi a greggi e mandrie al pascolo sugli alpeggi.
Solo lo scorso weekend nell'alpeggio di Borgata Sestriere, un allevamento è stato attaccato ben due volte, e questo è sicuramente indice di un problema che di anno in anno assume dimensioni sempre più preoccupanti.

Su questo problema è intervenuto anche Roberto Barbero, presidente provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori di Torino che ha commentato:

“La frequentazione del nostro territorio da parte del lupo è profondamente mutata negli ultimi anni, con una moltiplicazione degli attacchi a greggi e mandrie al pascolo e l’avvistamento di singoli animali anche a quote e in ambienti inusuali, come nel caso del giovane esemplare rinvenuto morto ad Airasca nel marzo scorso. Occorre chiedersi – continua Barbero – se la legge italiana del 1977, che ha istituito la tutela della specie, rappresenti ancora uno strumento adeguato ai tempi, soprattutto ora che la Francia ha autorizzato operazioni di abbattimento del lupo nelle regioni di Rhone Alpes e Paca, che confinano con le nostre montagne, proprio per difendere gli allevamenti ovini e caprini e a tutela della propria economia montana”.

“La Cia di Torino – conclude Barbero – non crede che una semplice riforma dei meccanismi di accertamento e risarcimento dei danni subiti da pastori e margari, oltre ad aumentare gli oneri per la collettività, costituisca una misura sufficiente per contrastare le attività del lupo e prevenire l’abbandono della montagna da parte di quegli operatori che, con la propria presenza, contribuiscono all’economia e al presidio del territorio. Per questo motivo chiediamo alla Regione Piemonte di farsi promotrice di una riforma nazionale delle leggi di salvaguardia della specie e proponiamo l’introduzione della possibilità di campagne di prelievo selettivo anche in Italia, per armonizzare le politiche di regolazione della specie con quelle dei territori a noi confinanti”.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Inserisci la tua email
Sestriere
08/06/2017 - Sestriere: apertura estiva della piscina comunale
04/06/2017 - Festa patronale di San Claudio a Champlas Janvier
16/05/2017 - Sestriere: divieto di transito sulla SR 23
14/06/2016 - Maratoneti Azzurri a Sestriere per preparare le prossime olimpiadi di rio
10/06/2016 - Sestriere: la Giornata Ecologica
Sestriere - Cronaca
09/06/2016 - Rinviata la Ciclolonga del Sestriere
24/05/2016 - Giornata dell’Atletica per le scuole del'alta ValSusa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti